AziendaContattiITEN

Impianti di chiamata infermieristica

Il sistema PICnet, oltre a migliorare sensibilmente le condizioni organizzative in ospedali, cliniche private e case di riposo, incrementa il livello di servizio e di sicurezza per i pazienti e ottimizza l'efficienza e l'efficacia del personale sanitario che vi opera.

La struttura del sistema

Il sistema PICnet, oltre a migliorare sensibilmente le condizioni organizzative in ospedali, cliniche private e case di riposo, incrementa il livello di servizio e di sicurezza per i pazienti e ottimizza l'efficienza e l'efficacia del personale sanitario che vi opera.

Tutte le informazioni (ad esempio, tipo di chiamata, numero di camera, numero di letto, memoria eventi, ecc.) e le anomalie vengono rilevate, controllate e visualizzate dal sistema, semplificando non solo il lavoro di chi lo utilizza, ma anche del personale tecnico che lo installa e che dovrà effettuare eventuali manutenzioni (ad esempio in caso di ampliamento dell'impianto).

Il sistema è costituito dall'unità PN MAS di gestione centrale, posta nel posto di presidio del personale infermieristico, che avrà il compito di gestire le chiamate e gli allarmi che perverranno dalle varie camere attraverso il cavo BUS e le centraline di camera PN RSA distribuite in campo. Sono presenti inoltre i moduli periferici dedicati a specifiche funzionalità operative, come il touch screen di comando PN TOUCH o i visualizzatori PN VIS

La struttura del sistema

Il sistema PICnet, oltre a migliorare sensibilmente le condizioni organizzative in ospedali, cliniche private e case di riposo, incrementa il livello di servizio e di sicurezza per i pazienti e ottimizza l'efficienza e l'efficacia del personale sanitario che vi opera.
Tutte le informazioni (ad esempio, tipo di chiamata, numero di camera, numero di letto, memoria eventi, ecc.) e le anomalie vengono rilevate, controllate e visualizzate dal sistema, semplificando non solo il lavoro di chi lo utilizza, ma anche del personale tecnico che lo installa e che dovrà effettuare eventuali manutenzioni (ad esempio in caso di ampliamento dell'impianto).

Il sistema è costituito dall'unità PN MAS di gestione centrale, posta nel posto di presidio del personale infermieristico, che avrà il compito di gestire le chiamate e gli allarmi che perverranno dalle varie camere attraverso il cavo BUS e le centraline di camera PN RSA distribuite in campo. Sono presenti inoltre i moduli periferici dedicati a specifiche funzionalità operative, come il touch screen di comando PN TOUCH o i visualizzatori PN VIS

La gestione della camera

In ogni camera è prevista la presenza di una centralina di controllo PN RSA che gestisce interamente la camera. In caso di chiamata di allarme del paziente verrà attivata la corrispondente segnalazione luminosa fuori porta e visualizzato un messaggio di allarme nel punto di presidio degli infermieri e sul/i visualizzatore/i di piano.

Il personale preposto segnalerà al paziente l'avvenuta ricezione dell'allarme accendendo la spia di rassicurazione in camera e si recherà nella camera interessata per l'intervento. Qui giunto potrà resettare l'allarme mediante l'apposito pulsante ed in caso di prolungata permanenza nella camera potrà attivare il trasferimento di chiamata che in caso di allarme proveniente da un'altra camera, provocherà l'attivazione del segnalatore acustico direttamente all’interno della camera con l’indicazione della provenienza dell’allarme.

Il trasferimento di chiamata verrà attivato dalla pressione di un apposito pulsante o dalla prolungata pressione del pulsante di reset e provocherà l’accensione della specula verde fuoriporta (a segnalare la presenza di personale in camera) e della spia di rassicurazione come promemoria per l'infermiere. Un'ulteriore prolungata pressione del comando di trasferimento di chiamata porrà termine a tale funzionalità (con reset eventuale anche dal punto di presidio).

Analogamente a quanto previsto per le camere di degenza, la gestione allarmi viene effettuata nei bagni assistiti indipendenti. Alla richiesta di soccorso viene attivata la segnalazione fuori porta ed inviato un apposito messaggio ai visualizzatori di piano e nel punto di presidio.

Il personale preposto segnala con la pressione di un pulsante il riconoscimento dell'allarme accendendo la spia di rassicurazione posta nel bagno.

Esempio applicativo

Il pannello camera

Il modulo PN RSA è il controllore di camera dedicato a impianti di chiamata per reparti di degenza pazienti di enti ospedalieri, cliniche e case di cura. Installato nelle camere permette la gestione delle chiamate infermieri, la gestione della specula fuoriporta, il reset allarmi, la chiamata medico e il trasferimento di chiamata con indicazione del numero di stanza chiamante. Il modulo dispone di un pannello in vetro antibatterico per installazione in ambienti sanitari.

I pulsanti dispongono di una retroilluminazione per migliorarne la visibilità, inoltre, nella configurazione di default tramite i quattro pulsanti è possibile attivare le funzioni:

Presenza infermiera e attivazione trasferimento di chiamata

Chiamata infermiera aggiuntiva

Chiamata prioritaria medico

Reset chiamata

È possibile modificare la grafica delle icone e le funzionalità attribuite ai tasti a seconda delle richieste e necessità della struttura.

Il pannello camera

Il modulo PN RSA è il controllore di camera dedicato a impianti di chiamata per reparti di degenza pazienti di enti ospedalieri, cliniche e case di cura. Installato nelle camere permette la gestione delle chiamate infermieri, la gestione della specula fuoriporta, il reset allarmi, la chiamata medico e il trasferimento di chiamata con indicazione del numero di stanza chiamante. Il modulo dispone di un pannello in vetro antibatterico per installazione in ambienti sanitari.
I pulsanti dispongono di una retroilluminazione per migliorarne la visibilità, inoltre, nella configurazione di default tramite i quattro pulsanti è possibile attivare le funzioni:

Presenza infermiera e attivazione trasferimento di chiamata

Chiamata infermiera aggiuntiva

Chiamata prioritaria medico

Reset chiamata

È possibile modificare la grafica delle icone e le funzionalità attribuite ai tasti a seconda delle richieste e necessità della struttura.

La struttura del sistema

Il sistema PICnet può prevedere inoltre la presenza in ogni corridoio di uno o più moduli di visualizzazione PN VIS che provvedono alla segnalazione dei soli allarmi relativi al piano, mentre l’unità di gestione centrale e il punto di presidio centrale visualizzano tutti gli allarmi attivi. In caso di allarme viene attivato il cicalino a bordo dei moduli visualizzatori e vengono attivati eventuali ulteriori segnalazioni ottico/acustiche. Nel rispetto delle norme di riferimento, è possibile differenziare la tipologia di segnalazione acustica in base alla tipologia di allarme (es. suono breve e frequente per allarmi urgenti, suono lungo per chiamate standard, ecc).

Di ogni allarme viene memorizzata data ed ora di attivazione e di reset su memoria statica in modo da poter controllare in tempo differito l'accaduto. In caso di più allarmi pendenti, gli stessi possono essere visualizzati ciclicamente a cadenza prefissata o a comando.

È inoltre possibile trasferire manualmente o in automatico tutte le chiamate a punti di presidio centrali nelle ore notturne in cui è presente meno personale ai piani.

In corrispondenza del punto di presidio è possibile inoltre prevedere l'installazione di un touch screen PN TOUCH o di altro dispositivo di comando per la gestione delle operazioni di:

  • Presa in carico chiamata (con relativa tacitazione dei buzzer di piano per un tempo definibile)
  • Reset della modalità “Trasferimento di chiamata” rimasta attiva
  • Set e Reset della modalità “Trasferimento allarmi notturno”

Possono inoltre essere previste gemme luminose per segnalare la modalità “Trasferimento di chiamata” attiva e
“Trasferimento allarmi notturno” attivo.

Grazie al software Sinthesi PN LINK PRO, è possibile effettuare la gestione di tutte le notifiche degli allarmi e la supervisione della situazione delle camere dell’intero impianto, anche tramite mappe grafiche della struttura, da una o più postazioni PC e anche da remoto.

È possibile propagare gli allarmi anche sui cercapersone tramite i centralini telefonici con protocollo ESPA444, grazie al modulo PN COM, oppure a uno o più numeri di telefono cellulare tramite messaggi SMS, anche con testi variabili, grazie al modulo PN GSM.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Scarica la nostra brochure.
crossmenu